C’è chi torna a casa
per ritrovare la sua strada

tra le mura di pensieri
e sogni aperti in una camera

Fermi nel silenzio intorno

sdradicati da se stessi
alla fine del giorno

Qualcuno dirà
– E’ il suono della solitudine –

Qualcun altro penserà
– Trattasi di nota acuta di libertà –

CONDIVIDI

4 commenti

  1. La lingua inglese ha saggiamente intuito i due aspetti contraddittori della solitudine. Così ha creato la parola “solitude” per esprimere la scelta di essere soli (l’uomo solitario che sta bene con se stesso). E ha creato la parola “loneliness” per esprimere una solitudine sofferta e non scelta. Nella lingua italiana per esprimere i due concetti esiste solo la parola “solitudine”.
    Il privilegio di saper stare bene da soli ti regala quello più pregiato, di poter scegliere con chi stare.
    (Anonimo)

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui