I giardini di Marzo

376
4

È una splendida giornata di sole e mi vien da pensare a quella vecchia canzone… In cui i giardini di marzo si vestono di nuovi colori…

Si dice che marzo sia un mese un po’ pazzo, mentre invece quest’anno ci sta regalando giornate incredibili e oggi, per lo meno a me, la “casualità” di un incontro inaspettato.

Sì, è tra virgolette, perchè chi mi conosce sa bene che non ho mai creduto alle coincidenze…

Mentre passeggio nel parco con quadrupede al seguito, mi capita di affiancare una coppia di amici, anche loro camminano lentamente, con al guinzaglio un microbo più piccolo del mio e parlano, parlano fitto fitto.

Uno accanto all’altro, vicini vicini, completamente estraniati dalla realtà intorno, concentrati su pezzi di vita passati al setaccio.

– Sai non mi è mai successo nulla di simile…

– Ma in che senso dici?

– Lei mi ha catturato il cuore. Ma non si tratta di fisicità, lei è di una bellezza interiore che non so spiegare…

Cala il silenzio da parte dell’amico e lui prosegue:

– Sai… Io ho deciso, ho deciso che questa volta ci voglio provare…

Io li supero, sorrido e in fondo penso che forse esiste ancora la sana voglia di “provarci”, anche se costa fatica, anche se costa metterci il cuore, anche se costa il rischio di farsi male.

Ai giardini di marzo, che oggi hanno il colore dei sentimenti.

@Blogjuls

CONDIVIDI

4 commenti

  1. Ah, la primavera, il risveglio, la luce, i colori, il nuovo calore…però non ho capito in che cosa sta la coincidenza in questo incontro al parco…ma se ti ha fatto sorridere, allora è una buona “coincidenza”..buona domenica, Giulia.

    • Ah la primavera… Non ti sfugge nulla 😉
      La coincidenza, casualità, è aver potuto sentire parte di questo discorso in un momento in cui io stessa sto riflettendo sul “provarci”… E sì, questo mi ha fatto sorridere ed è decisamente un buon segno!
      Buona domenica Fabricio 🌹

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui