Difficile descrivere a parole questa immensa struttura che si adagia sulla penisola di Punta Ballena, in Uruguay.

Si tratta della meravigliosa Casapueblo: un’architettura che ricorda quelle presenti nelle isole greche, caratterizzata da un bianco assoluto che si staglia sul blu dell’oceano.

Punta-del-Este-318

Casapueblo è stata ideata da Carlos Páez Vilaró, artista nato a Montevideo, pittore, scultore e, soprattutto, viaggiatore.

Pur non essendo un architetto, Vilaró decide di creare uno spazio singolare, in questa zona ad est della costa uruguayana, in omaggio a suo figlio Carlitos, uno dei 16 sopravvissuti al disastro aereo delle Ande.

L’ispirazione su questo stile innovativo arriva dai suoi innumerevoli viaggi oltreoceano e dai nidi creati dagli uccelli Hornero, nativi della regione: questi volatili sono dei veri e propri muratori, architetti, e costruiscono il nido con paglia e fango fino a creare una sorta di orcio, con un’apertura laterale. Da qui, appunto, Hornero, ossia forno!

Punta-del-Este-305

Casapueblo è stata pensata e costruita come un’opera scultorea, per essere non solo la casa dell’artista, ma anche atelier e museo delle sue opere.

Punta-del-Este-311

Negli anni questo edificio dalle ampie balconate bianche, affacciate sul mare, è divenuto luogo di incontro e di riunioni di personaggi famosi, adibito a convegni ed esposizioni artistiche e una sezione di esso ospita anche un albergo.

Un angolo di arte mediterranea rivisitato in ‘estilo uruguayo’.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui