Si tramanda di generazione in generazione la leggenda che il principe di Sumatra, Sang Nila Utama, sbarcò sull’isola di Singapore, intorno al 1200, alla ricerca di una strana creatura, che si pensava avesse le sembianze di un leone: in questo angolo di Asia fondò una città che chiamò Singapura, “Città del Leone” in sanscrito.

SINGA-LEONE

Singapura diviene nota nei secoli successivi come centro di commercio, ai tempi del sultanato di Melaka e Johor.
Più tardi i pirati portoghesi la rasero al suolo e se ne perdono le tracce storiche…

La storia dell’attuale Singapore inizia nel 1819, quando Sir Thomas Stanford Raffles si accorda con l’erede al trono del sultanato di Johor: il governo britannico avrebbe appoggiato la sua salita al potere in cambio del permesso di rendere l’isola un porto commerciale fiorente, esente da dazi.

-Singapore-15

Sir Raffles, intuendo la posizione strategica di Singapore, all’ingresso dello stretto di Malacca e sulle rotte più convenienti per l’Europa e per tutto l’estremo Oriente, la rese in breve tempo uno dei porti mercantili più prosperi di tutta l’Asia.

Durante la Seconda Guerra Mondiale assistiamo alla presa della città per mano dei giapponesi; nel 1945 ritornano gli inglesi e dieci anni dopo si istituisce un governo autogestito.

Singapore-copertina

Nel 1963 Singapore aderisce alla Federazione Malese, ma ne viene subitaneamente espulsa: la maggioranza della popolazione è di origine cinese e ciò viene considerato una minaccia per la stabilità dell’unione stessa.

L’indipendenza viene proclamata il 9 agosto 1965: l’unico caso esistente, nella storia mondiale, di una nazione che diventa autonoma contro la propria volontà!

Città-Stato del sud est asiatico rappresenta, oggi, uno dei primi centri finanziari del mondo, con un ruolo fondamentale nel commercio internazionale.

Città cosmopolita con oltre cinque milioni di abitanti di diverse etnie e religioni: multirazziale e multiculturale, nonostante l’estensione territoriale sia davvero modesta.

Il centro si trova nella zona sud, in corrispondenza delle aree di Marina Bay, Orchard Road, Riverside e Shenton, con i suoi grattacieli, i quali formano il cosiddetto Central Business District.

SKYSCRAPERS-SINGAPORE

Cuore pulsante della città è anche il quartiere di Chinatown, così come la zona del Singapore river, sul quale si affacciano imponenti grattacieli.

Al largo della costa meridionale troviamo l’isola di Sentosa, collegata a Singapore con un ponte e una teleferica.

MOUNT FABER

Le influenze cinesi, malesi e indiane, il cibo squisito, i grandi centri commerciali, la vivace vita notturna e lo skyline, fra i più caratteristici del globo, rendono questa città una ricercata meta turistica.

Singapore è una sorta di microcosmo dell’Asia, dove architetture futuristiche creano paesaggi particolari, che si scontrano e plasmano con piccole microaree dal sapore antico.

Singapore-3

Non c’è nessun altro posto sulla terra con una cosi grande confluenza di persone e culture diverse. Questa isola progressista è un mix dinamico di tradizioni, idee e storie: l’essenza del moderno cosmo asiatico.

SINGAPORE 22

Quando la visiterete ne resterete sorpresi, confusi e, tuttavia, affascinati.

CONDIVIDI

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui