Ieri oggi e domani

non cambia il levar del sole
la luna e il suo candore

né il vento
con il suo malcontento

Le nuvole
ignare di tanta bellezza

piangon lacrime di memoria
eppur sorridono alla gioia

Mutano le stagioni
in un caleidoscopio di colori

Si trasformano gli odori
e le nostre passioni

Il ciclo della vita
in perenne discesa e salita

E quel campo di grano
così bello e sano

di terra e pane
spighe e trame

lascerà il posto
a distese aride di sale

Pensieri vestiti di melanconia
presto andranno via

E’ già ora di ricominciare
a seminare

Ieri oggi e domani

il nostro andare
per poi ritornare

CONDIVIDI

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui