Giorni pallidi
emaciati

Notti di sogni
scartati e usati

E’ inverno amor mio

I pensieri gelano
le voglie tremano

Gli incubi riaffiorano
in un torbido gioco

E’ inverno amor mio

sei ghiaccio pure tu
distante e indifferente

ubriaco di vuoto
gelido e morto

E’ inverno amor mio

ti sei perso nel timore
quale stupido errore

quasi a un passo dall’ignoto
da quel fiore che non hai colto

Alla fine

si arriva sempre ad una fine

CONDIVIDI

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui