Fondata nel 1524, con il nome di Santiago de los Caballeros de Guatemala, Antigua nasce sfortunata, su un terreno non stabile, a circa 1500 metri sopra il livello del mare ed abbracciata da tre vulcani.

Carretera de Antigua Guatemala – F. Degni ©

Per oltre duecento anni è la sede del governatore militare della Capitaneria Generale del Guatemala: un territorio vastissimo, che comprende quasi tutta l’America centrale.

Antigua Guatemala – Una via – Francesca Degni ©

Nel corso del tempo viene colpita da gravi catastrofi naturali, tra alluvioni, smottamenti terrestri e colate laviche; resiste sempre, rimanendo il centro culturale, economico e politico di tutto il territorio.

Antigua Guatemala – F. Degni ©

L’anno 1773 segna il colpo di grazia: un terremoto la distrugge quasi completamente e il governo guatemalteco decide di spostare la capitale a Città del Guatemala.

Antigua Guatemala – F. Degni ©

Gli abitanti però, fieri e coraggiosi, non abbandonano Antigua, che da allora diviene “La Antigua”: chiese, conventi e monasteri, splendidi edifici in stile coloniale, barocco e rinascimentale, colori vivaci nelle stradine, esempi di architettura colpiti dal tempo e dalla cattiva sorte, rovine che parlano di storia e sofferenza, arte e resistenza.

Ruinas de la fachada de la Iglesia de la Compañia de Jesus – Antigua Guatemala – F. Degni ©

Antigua è immersa nella tranquillità delle vie antiche, circondata da ridenti colline e dai vulcani Acatenango, Agua e Fuego, il cui spettacolo notturno di fontane di lava merita sicuramente un’escursione.

Antigua Guatemala – F. Degni ©

Nel cuore di questa ridente città si trova il Parque Central, impreziosito da una fontana centrale e circondato da palazzi coloniali di rara bellezza, tra cui il Palacio de los Capitanes Generale.

Palacio de los Capitanes Generales – F. Degni ©
Palacio de Ayuntamiento – Parque Central – Antigua Guatemala – F. Degni ©

Immancabile una visita all’Arco di Santa Catalina, oggi simbolo indiscusso di Antigua; fu fatto costruire in seguito all’espansione del Convento omonimo sull’altro lato della via: in questo modo le monache di clausura non dovevano attraversare la strada per passare da un’ala all’altra dell’edificio…

Arco de Santa Catalina – Puente arqueado – Francesca Degni ©

La Chiesa de la Merced, con la sua facciata gialla è la più grande di tutta l’America centrale ed all’interno una ricca esposizione narra la storia di questa missione religiosa ad Antigua.

Chiesa de la Merced – Antigua Guatemala – F. Degni ©
Chiesa de la Merced – Antigua Guatemala – F. Degni ©

Ogni angolo racconta qualcosa, come la tranquilla atmosfera del Convento dei Cappuccini o l’incanto architettonico coloniale e barocco della Cattedrale di San Josè, edificata nel 1680 sulle rovine della più antica Cattedrale di Santiago dei Cavalieri: neppure i continui terremoti l’hanno privata della sua arte così straordinaria e atipica…

Cattedrale di San Josè – Antigua Guatemala – F. Degni ©
Parroquia de San Josè – Catedral antigua – Francesca Degni ©
Parroquia de San Josè Catedral antigua – Antigua Guatemala- F. Degni ©

La Chiesa di San Francisco, dove le coppie sono solite ritrovarsi all’ombra di un albero secolare, detto degli innamorati, per giurarsi amore eterno; il Convento di Santa Clara, la cui facciata, così ricca di dettagli, è la più bella del paese; strutture civiche ed ecclesiastiche restaurate tengon compagnia a scenari frammentati di rovine annerite, che conservano un fascino unico…

Parroquia de San Josè Catedral antigua – Antigua Guatemala- F. Degni ©

L’artigianato locale è fiorente, ma c’è da armarsi di santa pazienza per trovare oggetti autentici e originali: fate un giro tra le bancarelle accanto alle rovine di El Carmen, straripanti di tessuti e oggetti di giada, oppure al Mercado de Artesanias, con merce di ottima fattura venduta direttamente dagli artigiani.

Antigua Guatemala – F. Degni ©

Al Terminal dei Bus si trova il principale mercato di Antigua, quello detto “Central”, dove oltre a far compere potrete provare la cucina del posto, spendendo pochissimo.

Ruinas de la Iglesia de Nuestra Señora del Carmen – Antigua Guatemala – F. Degni ©
Antigua Guatemala – F. Degni ©

Antigua è emozione per gli occhi e ossigeno per la mente, è cultura nei molti musei, tra cui quello del libro antico, all’interno del Palacio de Ayuntamiento, con la prima tipografia del Guatemala datata 1660; il museo della Giada, con la storia della pietra nazionale, sacra ai Maya; il Centro Culturale La Azotea, un vero e proprio tuffo nel cuore della cultura guatemalteca: tre mostre che approfondiscono gli usi e costumi di un popolo antichissimo…

San Carlos universidad – Antigua Guatemala – F. Degni ©
San Carlos universidad – Antigua Guatemala – F. Degni ©

E per finire una gita fino al Cerro de la Cruz, la collina della croce, circa due chilometri a piedi: la vista spettacolare sulla città ed il vulcano Agua vi ripagherà della fatica!

Vista de Antigua Guatemala desde el Cerro de la Cruz – Francesca Degni ©

La Antigua Guatemala vive, nel miracolo della sua resilienza, al di là delle inondazioni, eruzioni vulcaniche e terremoti, sorretta dall’orgoglio dei suoi abitanti.

Antigua Guatemala – © Francesca Degni

Difficile andar via, quando c’è così tanto per cui restare…

Photographic Collection Courtesy of Francesca Degni ©

CONDIVIDI

4 commenti

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui