Privo d’amore
ti butto fuori dalla mia vita

ma tu alteri le notti
ti conficchi nei miei sogni

Incubi mutanti e spinosi

stralci di dolore
pezzi d’anima e sudore

Fradicia apro gli occhi
tra le lenzuola fredde

alla gola un sottile filo di perle

CONDIVIDI

2 commenti

  1. Le tue ultime trattazioni mi colpiscono molto… È come se il tuo stile fosse mutato, lo trovo più incisivo. Complimenti, un abbraccio.

    • Ciao Mina. Grazie per il tuo commento. Sai che non so risponderti? Può darsi sia davvero cambiato il mio stile, o semplicemente si sia evoluto… Ci rifletterò 😀
      A presto e buona notte.

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui