Peccato che pecco di intelligenza e i tuoi peccati li vedo bene…

1022
12
CONDIVIDI

12 commenti

  1. In quello che dici c’è una punta di presunzione, però anche l’intuizione può aiutare a salvarsi dai guai….in tutti i casi non bisogna esagerare…altrimenti ci si isola inutilmente…..Buon pomeriggio Juls…ciao !

    • Nessuna presunzione caro Cesare… Intanto trattasi di aforisma, quindi va interpretato leggendo tra le righe “nascoste”… In secondo luogo concordo con te sull’intuizione, sicuramente può aiutare. Io penso che nella vita ognuno di noi sceglie e la scelta implica sempre un qualcosa: io preferisco isolarmi che scendere a compromessi con chi mente, con chi si allontana dalla correttezza e dai valori. I “peccati” erano questi…

  2. Allora mettiamoci d’accordo: io 9 volte su 10 rispondo al post e non a chi posta….inoltre applicando la politica del non mescolarmi con persone sgradevoli ho trascorso lustri di completa solitudine e ciò certamente non mi ha giovato…adesso sono un poco più tollerante, ma forse é tardi….ciao !

    • In che senso, perdonami, dobbiamo metterci d’accordo? Mi pare che fino ad ora la conversazione sia stata interessante e utile ad entrambi per capire punti di vista differenti… Molte tue risposte erano rivolte verso chi posta e non sul post, altre al contrario. Io ho espresso la mia opinione e tu la tua. Ognuno di noi ha la sua storia e capisco che l’isolarsi non giova, ma secondo me non giova neppure mescolarsi con chi non merita. Per il resto io rimango aperta al confronto: non mi spaventa chi non la pensa come me e sono certa che nell’onestà di intenti ci si possa sempre confrontare, chiarire se ci sono equivoci, imparare dagli altri…

  3. L’ho già detto e lo ripeto..il dialogo mi affascina come l’esplorazione di territori sconosciuti… Ho vissuto vicino ai boschi e mi inoltravo senza paura di perdermi ed infatti non mi sono mai perso anzi mi capitava di fare da guida…

    • Ne sono lieta. Il dialogo è scambio e conoscenza. Come dici tu un’esplorazione! D’altronde siamo finiti ma infiniti e la ricerca di noi stessi e del prossimo non finisce mai per chi vede al di là delle apparenze…

  4. L’ introspezione è un esercizio difficoltoso… Bisogna essere molto imparziali allo stesso modo nelle fasi di critica del prossimo, però se uno è severo con se stesso non può essere tollerante col prossimo… A meno che non sia un santo…
    Buon pranzo Juls…ciao !

    • Mi sembra discordante questo pensiero… Se si è imparziali si cerca di esserlo sempre, pur con le difficoltà del caso. Non si tratta di essere santi, ma di aver raggiunto un giusto equilibrio. Che poi questo sia molto complicato è indubbio… Essere severi con se stessi non implica necessariamente poca tolleranza verso il prossimo. Buon pranzo a te.

  5. Beh… Se ci riesco non mi piace usare due pesi e due misure, come pare sia la
    specialità dei politicanti e purtroppo anche di alcuni religiosi, il che è intollerabile…
    Buon pomeriggio…ciao !

  6. Così mi fai arrossire… Però devo confessare una mia presunzione: quando vedo una cosa bella dico: se l’ha fatta un essere umano io devo riuscire a rifarla e così se trovavo un congegno meccanico costruito dall’uomo dovevo essere in grado di smontarlo e rimontarlo. Orologi da polso a parte….ciao ! 😅😅😅😆😆😆 ! ! !

    • 😆😆😆 Interessante… Ma più che presunzione direi coraggio e voglia di mettersi in gioco, di provare e riuscire con costanza. A presto

Lascia un commento

Per favore scrivi il tuo commento
Per favore scrivi il tuo nome qui